legia b scheda tecnica

Legia – Vino bianco toscano

Storia del Legia Bianco: Il nome Legia, che non ha niente a che vedere con il Legia Varsavia, è un nome di fantasia e deriva dalle iniziali dei nomi di due persone a noi molto care che sono Ledo e Gianfranco. Questo vino bianco è fatto da uve Trebbiano e nasce dalla nostra volontà di valorizzare i vitigni autoctoni Toscani.Estremamente versatile, lo si può gustare come sostituto ad un traminer aromatico o ad una delle bevande da aperitivo utilizzate normalmente, non è tutto, gustalo per fare le classiche scaloppine al vino bianco, rimarrai sorpreso!!

Denominazione: Igt
Varietà: prevalentemente Trebbiano Toscano
Tipologia del Terreno: Medio impasto tendenzialmente argilloso.
Sistema di allevamento: Guyot
Resa uve per ettaro: 85 quintali
Periodo della vendemmia: Raccolta manuale a fine Settembre.
Vinificazione e affinamento: Dopo la raccolta le uve vengono diraspate e
lasciate in criomacerazione per almeno 12 ore a
contatto con le bucce, successiva fermentazione
in acciaio del mosto a temperatura controllata
di 26-28°C. Affinamento in vasche di cemento a
contatto con i lieviti di fermentazione per 6 mesi,
ulteriore affinamento in bottiglia di 3 mesi.
Note degustative: Vino dal colore giallo paglierino, al naso sentori
di fiori gialli e frutti tropicali, in bocca si nota una
piacevole sensazione di freschezza.